Imparare l’ascolto: le 7 regole dell’arte di ascoltare

Sulla rivista Mente & Cervello di agosto 2012 è apparso un interessante articolo di Ranieri Salvadorini sull'imparare l'ascolto. Cos'è e a cosa serve? Ecco 7 regole per imparare ad ascoltare...

Sulla rivista Mente & Cervello di agosto 2012 è apparso un interessante articolo di Ranieri Salvadorini sull’imparare l’ascolto (a sua volta ripreso da Marianella Sclavi). Dall’assemblea di condominio ai rapporti personali, dalle manifestazioni in piazza al rapporto con i colleghi, il cosiddetto ascolto attivo è quasi una tecnica che assomiglia alle arti marziali (e al judo in particolare): non si offrono all’aggressore punti di appoggio per continuare la lotta.

Torneremo sull’argomento; oggi però vogliamo darvi…

Le 7 regole dell’arte di ascoltare

1) Non avere fretta di giungere alle conclusioni: sono la parte più effimera della ricerca

2) Quello che vedi dipende dal tuo punto di vista. Per riuscire a vedere il tuo punto di vista, devi cambiare punto di vista

3) Se vuoi comprendere quello che un’altra persona sta dicendo, devi assumere che ha ragione e chiedergli di aiutarti a vedere le cose e gli eventi dalla sua prospettiva

4) Le emozioni sono strumenti conoscitivi fondamentali se sai capirne il linguaggio. Non ti informano su quello che vedi, ma sul modo in cui guardi. Il loro codice è relazionale e analogico

5) Chi sa ascoltare è un esploratore di mondi possibili. I segnali più importanti sono quelli che si presentano (alla coscienza) come trascurabili e fastidiosi, marginali e irritanti al tempo stesso, perché non in linea con le proprie certezze

6) Un buon ascoltatore accoglie volentieri i paradossi del pensiero e della comunicazione. Affronta i dissensi per esercitarsi in un campo che lo appassiona, ovvero la gestione creativa dei conflitti

7) Per diventare esperto dell’arte dell’ascolto serve un metodo “umoristico”. Ma quando hai imparato ad ascoltare, l’umorismo vien da sé.

 

Non sono regole facili da implementare (a partire dalla numero 3), però a nostro avviso val la pena tentare. Che ne pensate?

Tags from the story
More from Luca Crivellaro

La scuola uccide la creatività?

Pubblichiamo oggi un interessante e divertente discorso di Sir Ken Robinson: è...
Read More

4 Comments

Rispondi a Redazione Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *