Siamo uomini o scimmie?

uomini o scimmie - coaching cambiare la routine
La routine impone alcune decisioni che in realtà non sono poi così valide. Questo avviene nella vita di tutti i giorni: ecco un esempio illuminante e una possibile soluzione per migliorare e crescere...

Secondo articolo sul coaching: perfettamente a tema con il Festival dell’Apprendimento al Caffè Pedrocchi di Padova, dal 3 al 6 ottobre. Per saperne di più: festivaldellapprendimento.it

Ecco un primo esempio per mia nonna… utile anche per tutti noi! Quante volte facciamo una cosa invece di un’altra solo perché è sempre stato fatto così?

Poniamo di avere una gabbia automatizzata al cui interno è appeso un casco di banane e mettiamoci dentro 5 scimmie. Ogni volta che una scimmia cerca di raggiungere le banane, tutte le scimmie vengono investite da un getto di acqua gelida. Risultato: dopo alcune docce, le scimmie smettono di tentare di afferrare le banane.

Se togliamo una scimmia dalla gabbia e la sostituiamo con una nuova, ci accorgiamo presto che, quando quest’ultima proverà ad avvicinarsi alle banane, le altre glielo impediranno con la forza fino a quando pure la nuova smetterà di provare ad arrivare alle banane. Ripetiamo le sostituzioni un numero sufficiente di volte fino a quando nessuna delle scimmie presenti nella gabbia avrà mai ricevuto una doccia gelida e disattiviamo l’acqua. Nonostante questo, nessuna scimmia proverà mai più a prendere una banana.

Perché no? Perché, per quel che ne sanno loro, così si è sempre fatto. E noi? …

Porta con te un blocchetto di post-it gialli (come le banane delle scimmie!) e usali! Attaccali nella tua agenda, a casa, in ufficio, in palestra e negli spazi dove trascorri il tuo tempo libero e, quando fai una cosa, scrivici sopra perché la fai e se potresti farla diversamente. Provare per credere…

Credit immagine: mondopanno via photopin cc

Tags from the story
More from Enrica Crivellaro

Nonna, ti spiego il coaching

Albert Einstein diceva che non si può dire di aver veramente capito...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *