Concorsi Pubblici: quali sono i requisiti e i titoli di studio preferiti

concorsi-pubblici-titoli-studio

Un concorso pubblico offre la possibilità di poter avere un lavoro ben retribuito e stabile, che oggi rappresenta senza dubbio un grande vantaggio.

Bisogna però sottolineare che i concorsi pubblici in Italia non vengono organizzati molto spesso, quindi nel momento in cui vengono pubblicati i bandi c’è un’incredibile quantità di candidati per un numero ristretto di posti disponibili. Pertanto la concorrenza è elevatissima e occorre arrivare ben preparati.

Ogni bando pubblicato presenta tutte le informazioni relative al concorso,  compresi i requisiti che i candidati devono avere. 

Solitamente si tratta di titoli di studio o altri elementi che in ogni caso sono obbligatori per poter partecipare ad un concorso.

Quali sono i requisiti fondamentali per i concorsi pubblici? Quali sono i titoli di studio preferiti?

In questo articolo risponderemo a tutte le domande del caso.

Cos’è un concorso pubblico?

Prima di vedere quali sono i requisiti però occorre fare un piccolo passo indietro, in modo tale da poter capire che cos’è un concorso pubblico.

Si tratta di una rigorosa selezione effettuata tra un numero di persone che partecipano al concorso stesso, con l’obiettivo di aggiudicarsi i posti di lavoro messi a disposizione da una pubblica amministrazione.

Ci sono diverse tipologie di concorsi, in ogni caso quasi sempre sono presenti delle prove che bisogna superare. Per questo è molto importante arrivare preparati, avendo studiato le materie d’esame per avere maggiori possibilità di successo.

Quali sono i requisiti per partecipare a un concorso pubblico?

Quando viene pubblicato il bando relativo ad un concorso pubblico è possibile prendere visione di numerose informazioni dettagliate, ad esempio la data dello svolgimento, il numero di posti disponibili, le materie d’esame e i requisiti.

Proprio in merito a quest’ultimo punto occorre fare chiarezza per capire chi può partecipare ad un concorso pubblico. I requisiti necessari sono i seguenti:

  • Cittadinanza italiana o europea: proprio così, per partecipare ad un concorso pubblico bisogna avere la cittadinanza italiana oppure di un Paese facente parte dell’Unione europea. Ci sono però delle eccezioni, infatti possono partecipare anche familiari di cittadini italiani o europei, anche se sprovvisti di cittadinanza ma che siano in possesso del permesso di soggiorno.
  • Maggiore età: per poter partecipare ad un concorso pubblico bisogna avere compiuto diciotto anni.
  • Idoneità fisica: ovvero, il candidato deve essere in possesso di requisiti fisici adatti a svolgere il lavoro per il quale partecipa al concorso.
  • Assenza di condanne penali: il candidato non deve essere stato punito penalmente in passato.
  • Godimento di diritti politici e civili
  • Assenza di causa ostative all’accesso

Per consultare il bando relativo ad un concorso pubblico ci sono a disposizione varie fonti come i siti internet delle pubbliche amministrazioni, le riviste del settore, i centri informa giovani e soprattutto la Gazzetta ufficiale.

Il bando contiene al proprio interno tutte le informazioni inerenti al concorso pubblico, ed è possibile dunque prenderne visione per decidere se partecipare o meno.

Infine è bene ricordare che esistono diverse procedure per lo svolgimento dei concorsi pubblici, ovvero:

  • Per soli esami: si tratta di una selezione aperta a tutti coloro che sono in possesso del titolo di studio che viene indicato nel bando. I vincitori sono coloro che superano con il punteggio più alto le prove.
  • Per soli titoli: non è prevista nessuna prova. I vincitori vengono scelti in base al loro titolo di studio
  • Per titoli ed esami: vengono sommati i punteggi ottenuti dallo svolgimento delle prove a quelli attribuiti per il possesso dei titoli. Si tratta a tutti gli effetti della casistica più frequente
  • Selezione mediante lo svolgimento di prove: vengono svolte solamente delle prove pratiche.

Quali sono i titoli di studio preferiti per l’accesso ai concorsi pubblici?

La presenza di un titolo di studio può essere decisiva per l’accesso ad un concorso pubblico. Solitamente i titoli richiesti sono:

  • Master o dottorato
  • Laurea
  • Diploma
  • Licenza media

Ricordiamo che i titoli di preferenza permettono di ottenere dei punteggi più alti o un punteggio aggiuntivo in caso di parità di punteggio.

In quest’ultimo caso appare evidente che  se uno dei candidati è in possesso di un master o di un dottorato avrà un punteggio più alto  che gli darà la possibilità di salire in cima alle graduatorie.

Come prepararsi per il concorso pubblico?

Abbiamo visto dunque quali sono i requisiti e i titoli di studio preferiti per accedere ad un concorso pubblico.

Ma la fase più importante riguarda la preparazione, quindi lo studio delle materie d’esame per poter avere la possibilità di superare il concorso.

Per prepararsi nel migliore dei modi si possono sfruttare i tanti  siti e portali specializzati che mettono a disposizione (gratuitamente o a pagamento) simulazioni di test  a risposta multipla.

In molti concorsi pubblici, infatti, vengono utilizzati dei  software in grado di generare domande, gestire gli esami e correggere i questionari attraverso un sistema di lettura ottica automatizzata (qui un esempio).

Esistono poi altri consigli preziosi che è bene seguire, ad esempio bisogna organizzare lo studio in maniera dettagliata creando il proprio metodo di studio, è necessario scegliere i libri adatti ed effettuare vari test e quiz a risposte multiple per arrivare preparati al concorso pubblico.


More from Luca Crivellaro

Cambiare i paradigmi dell’educazione e il sistema scuola – video di Ken Robinson

A proposito di evoluzione dell'apprendimento, di cui abbiamo parlato recentemente: proprio perché...
Read More