Cos’è il dialogo interiore e come trasformarlo in positivo

self talk
Cos'è il dialogo interiore? Probabilmente lo sapete già: altro non è che quel parlare - spesso ininterrotto - che ogni persona fa dentro di se', con se stesso. Conosciamolo meglio...

 

Cos’è il dialogo interiore? Probabilmente lo sapete già: altro non è che quel parlare – spesso ininterrotto – che ogni persona fa dentro di se’, con se stesso. Noto anche come Self Talk, il dialogo interiore può essere un’arma a doppio taglio per la serenità, per lo stato d’animo di ogni persona.

Detto ancora più semplicemente, il dialogo interiore è “la voce che sentite” nella vostra testa. Una cosa meno risaputa è, invece, il fatto che il dialogo interiore ha riscontri diretti sul livello di successo delle azioni che facciamo e sul livello di serenità raggiunto.

Per capire quanto sia importante, ci tocca aggiungere un altro elemento: la profezia che si auto-avvera. Ecco una definizione liberamente tratta da wikipedia, ma riscontrabile anche in materiali ufficiali e verificati:

In sociologia [e in psicologia] una profezia che si autoadempie, o che si autoavvera, o che si autodetermina, è una previsione che si realizza per il solo fatto di essere stata espressa. Predizione ed evento sono in un rapporto circolare, secondo il quale la predizione genera l’evento e l’evento verifica la predizione.

Esempio concreto negativo: sentite, dentro di voi, che un’esame o un incontro con una persona o un meeting di lavoro andranno male. Cominciate a pensare alle cose più nefaste, al fallimento più totale. Risultato: sarete nervosi, impacciati, tesi, pieni di ansia e… l’esame, l’incontro, il meeting andranno, come per magia, male (o comunque non bene come avreste potuto pensare/fare).

Hey, fermi tutti, non pensiamo subito male. Si può fare anche un esempio concreto positivo: vi sentite motivati, forti, pronti e preparati sempre prima di quell’esame, incontro o meeting di lavoro. Risultato: arriverete determinati, sicuro di voi, brillanti e “svelti” nelle risposte. Insomma, farete subito un’ottima impressione nel vostro interlocutore.

Questa “auto-impressione” che maturate dentro di voi, questo dialogo interiore, dunque, influenza in maniera circolare la vostra vita e gli esiti delle vostre azioni.

Il vero problema è che la maggior parte dei pensieri che circolano nelle nostre teste sono negativi (secondo una ricerca di cui purtroppo ora non troviamo un link di conferma, si parla di quasi un 80% di pensieri negativi). Dato che questi pensieri determinano la qualità stessa della nostra vita, sarà bene trovare un modo per allenare il dialogo interiore trasformandolo il più possibile in dialogo interiore positivo.

9 modi per allenare il proprio dialogo interiore positivo

  1. Ascolta il tuo dialogo interiore, che spesso va “sottotraccia”, in maniera quasi inconsapevole. Annota i pensieri principali della giornata, gli stati d’animo: quali sono positivi? Quali negativi?
  2. Prendi i dialoghi negativi e mettili in discussione: siamo sicuri del tal pensiero negativo? Siamo certi degli esiti catastrofici che stiamo immaginando? Confutiamo tali certezze negative…
  3. Una volta annotati i pensieri negativi e distruttivi, fermali puntualmente… STOP!
  4. Trasforma i pensieri disfattisti come “non ce la posso fare”; “è impossibile” con… “come fare questa cosa? Da dove posso cominciare per risolverla?”; “Come rendere possibile questo obiettivo?”. Ricordate, un passo alla volta…
  5. Durante i self talk, chiediti quali sono le tue paure. Indagale a fondo: sono quelle, solitamente, a far fluire pensieri negativi o distorti e che ti fanno credere di essere felice (quando magari non lo sei) all’interno della cosiddetta comfort zone… Per capire di cosa stiamo parlando, guarda il fantastico video che pubblichiamo in fondo.
  6. Nell’eseguire il punto 2, è bene rivolgersi a se stessi con la seconda persona singolare, ovvero dandoci del… TU! Sembrerebbe avere un’efficacia migliore per il proprio auto-convincimento. Provare per credere.
  7. Oltre a osservare i propri pensieri, cerca di individuare i giudizi che dai a te stesso soprattutto mentre sei in mezzo ad altre persone. Non giudicarti troppo, lascia correre.
  8. Hai beccato un dialogo positivo? ALZA IL VOLUME! Approfittane, dai voce e tono a quel momento positivo…
  9. Medita. Ora, la meditazione non è cosa che si impara in 3 minuti e ci sono diversi tipi di meditazione. In questo bel riepilogo puoi capirne di più; dal nostro punto di vista abbiamo più volte parlato del Training Autogeno, che ci sentiamo di consigliare.

Conoscete qualche altro trucco per rinnovare il vostro dialogo interiore?

Written By
More from Redazione

Le cose cambiano: un bel progetto contro bullismo ed omofobia

Segnaliamo un progetto chiamato lecosecambiano.org: questo sito web si pone come un...
Read More

3 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *