Metodo di studio efficace: sei regole di base

"E' intelligente ma non si applica". Quante volte avete sentito dire questa frase - o l'avete detta voi stessi in quanto docenti - con riferimento a studenti che non riescono a raccogliere risultati adeguati alle loro capacità? Vediamo 6 regole super semplici, da cui partire per studiare efficacemente.

E’ intelligente ma non si applica“. Quante volte avete sentito dire questa frase – o l’avete detta voi stessi in quanto docenti – con riferimento a studenti che non riescono a raccogliere risultati adeguati alle loro capacità.

Tra i vari e molteplici motivi, ci può anche essere un metodo di studio sbagliato. Proviamo a mettere in fila alcune semplici regole per fare un passo avanti nel raggiungimento di un metodo di studio veramente efficace:

1) Ascolta le lezioni: impara ad ascoltare senza pensare “studierò a casa”. L’ascolto della spiegazione è come la masticazione del cibo: la digestione avverrà dopo, ma è meglio non inghiottire il boccone integro…

2) Prendi appunti! Curiosità, note, spiegazioni specifiche del professore torneranno utili in fase di studio.

3) Chiedi e fai domande. Soprattutto in caso di dubbi. “Domandare non costa che un istante di imbarazzo, non domandare è essere imbarazzati per tutta la vita” – proverbio Giapponese.

4) Organizzati!. Pensa a quanto tempo ci metti per studiare una pagina e memorizzarne i contenuti principali. Pensa anche a quanto tempo richiederanno i vari ripassi (dei capitoli; di tutto il libro); a questo aggiungi il tempo di studio degli appunti. Fatto ciò, verifica quante ore al giorno di studio serviranno per arrivare alla data dell’esame (o della verifica) preparato! PS: lasciati sempre qualche giorno di margine e qualche giorno di riposo!

5) Trova un buon posto dove studiare. Tranquillo, silenzioso, senza distrazioni. Cosa molto importante: individua un tavolo o scrivania spaziosa, libera da ingombri: lo studio richiede spazio!

6) Il giorno dell’esame: relax! Se avrai studiato secondo il programma, con il massimo impegno, saprai di aver fatto il massimo. Pertanto le preoccupazioni non solo sono inutili, sono pure dannose! Respira profondamente e dai il massimo. Se andrà male, pazienza: la vita continua e avrai sempre un’altra possibilità per rifarti.

Ci sono tantissimi altri modi più specifici, ma queste 6 regole sono un buon inizio!

Tags from the story
Written By
More from Redazione

Innovare la formazione con web e Social Media

Un progetto particolare di Erasmus, parliamo di Optima Erasmus, riunisce in se'...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *