L’Educazione Positiva può aiutare le famiglie a crescere figli più sereni?

educazione positiva figli formazione genitori

Un evento on line, il Summit Educazione positiva, dal 16 al 21 maggio 2022, si propone di divulgare un approccio educativo morbido, ma non permissivo.

 L’educazione positiva può aiutare le famiglie a crescere figli più sereni?  Si può, nella vita di tutti i giorni, gestire i conflitti con i bambini in modo da ridurre le occasioni di stress?

Il Summit Educazione positiva, dal titolo “La fatica genitoriale: trasformare i conflitti in occasioni di complicità”, previsto on line dal 16 al 21 maggio 2022, intende rispondere a queste domande. L’evento è un’idea di Clio Franconi, i destinatari sono soprattutto famiglie, ma anche educatori e chiunque lavori o sia a contatto con i bambini, da zero a dodici anni.

I relatori sono esperti di pedagogia, psicologi, formatori, in un calendario di 30 professionisti. Tra loro ci sono Gerry Grassi, Rosicler Ramirez Moran, Lucia Giovannini, Marco Sacchelli, Maria Noemi Regalia / 釋恒定 SHÌ-HÉNG-DÌNG, Maestro Shì-Héng-Chán, Francesca Bubba, Sara Ghirelli.

L’educazione positiva è un approccio noto agli addetti ai lavori, meno conosciuto dai genitori. Il punto, come spiega Clio Franconi, è supportare le famiglie nel loro ruolo genitoriale, perché “genitore sereno e sostenuto significa maggiori probabilità di crescere futuri adulti equilibrati e responsabili per il mondo di domani”.


Sempre su queste tematiche, leggi anche:


Che cos’è l’educazione positiva

Debbie Godfrey definisce in modo interessante l’obiettivo dell’educazione positiva o genitorialità positiva:

insegnare la disciplina in modo da costruire l’autostima del bambino e sostenere una relazione genitore-figlio reciprocamente rispettosa, senza rompere lo spirito del bambino (2019).

Per molti genitori italiani, l’educazione positiva può tradursi in un atteggiamento realmente alternativo a quello che, da bambini, hanno essi stessi vissuto. Non è l’autoritarismo di vecchia maniera, infatti, e non è un permissivismo fondato sull’assenza di regole.

Il genitore guida, si prende cura, manifesta amore incondizionato, mostra empatia per i sentimenti del bambino ma stabilisce dei limiti. Insegna, ma rispetta le fasi di sviluppo del bambino, dà affetto e sicurezza emotiva, ma responsabilizza.

Tutto questo può sembrare difficile ad alcuni genitori, disorientati dal cambiamento di modelli di riferimento nelle famiglie degli ultimi cinquant’anni,  provati dal periodo della pandemia:

“È persuasione diffusa attribuire i problemi e le difficoltà delle famiglie a mancanze, errori o inadeguatezze del genitore. Molti papà e mamme credono che la strada più semplice sia, semplicemente, “sopportare” i momenti di stress e fatica”, dice Clio Franconi. “Questo però porta a un accumulo di tensioni e di emozioni che si tende a non esprimere né ascoltare. Il risultato è un senso di solitudine e isolamento, un vero e proprio malessere di fondo, che rende ancora più difficile per il genitore capire il punto di vista del bambino e il suo bisogno e rispondere con fermezza ed empatia”.

Il Summit Educazione Positiva

Il Summit Educazione Positiva è alla sua quarta edizione. Se sul web sono tuttora diffusi portali, blog, magazine che si concentrano sulla maternità e sulla prima infanzia, l’evento curato da Clio Franconi sembra avere caratteristiche originali.

Il focus è sui bambini, ma il vissuto e le emozioni dei genitori sono in primo piano. Il tema di quest’anno, la fatica genitoriale, suggerisce che mamme e papà più sereni, più consapevoli dei bisogni dei bambini come dei propri, siano la chiave di volta per la crescita dei figli.

 Il Summit Educazione Positiva è gratuito , previa iscrizione, e si articola in una serie di interviste video, a cui si accede on line. Gli iscritti possono vedere gli incontri in qualsiasi momento tra le 7 del mattino alle 7 del giorno seguente.

Sono previste anche sessioni in diretta, con la possibilità da parte degli utenti di porre domande agli esperti. Fra i temi in programma: allattamento e rapporto con il cibo nella prima infanzia, conflitti e situazioni di stress in pre-adolescenza, ansia e fatica genitoriale.

>> Per informazioni e iscrizioni: summit-educazione-positiva.com

Written By
More from Redazione

Quali sono i migliori Corsi di Saldatura in Italia?

Se stai pensando di diventare saldatore e stai cercando un buon corso...
Read More