Concorso per Funzionari Giuridico-Pedagogici | Lavoro

concorso pedagogisti ministero giustizia
Buone notizie sul fronte lavorativo: è stato indetto un concorso di assunzione di funzionari giuridico - pedagogici per il Ministero della Giustizia italiano

Buone notizie sul fronte lavorativo per i laureati in Scienze dell’Educazione e della Formazione, in Scienze dei servizi giuridici, in Scienze e tecniche psicologiche e in Sociologia (e altri che indichiamo più giù). È infatti stato indetto un concorso di assunzione di funzionari giuridico – pedagogici per il Ministero della Giustizia italiano:  si tratta di ben 95 posti di lavoro a tempo indeterminato.  L’inserimento sarà in 3^ fascia funzionale, in fascia retributiva F1.

Termine ultimo per presentare domanda di partecipazione: 29 giugno 2020.

Di questi 95 posti, 19 saranno riservati per il personale che opera in II area funzionale dell’Amministrazione Penitenziaria. Qualora non vi fossero candidature idonee, anche questi 19 posti saranno assegnati ai concorrenti del concorso, a seconda della graduatoria.

Saranno presenti delle prove scritte (2) e una orale, oltre a una prova pre-selettiva.

I criteri di partecipazione al Concorso per Funzionari Giuridico-Pedagogici

I criteri di accesso devono essere posseduti dai candidati alla data ultima di invio delle domande di partecipazione, e sono:

  • cittadinanza italiana o appartenenti alle categorie dell’art. 38 del D.Lgs 30 marzo 2001 n.165, nonché familiari di cittaidni della UE.
  • Idoneità fisica all’impiego proposto.
  • Pieno godimento dei diritti civili e politici.
  • Qualità morali e di condotta (art. 35 – comma 6 del suddetto decreto legislativo)
  • Non essere stati licenziati a seguito di procedimento disciplinare o dispensati dall’impiego in una PA per insufficiente rendimento o dichiarati decaduti da un impiego pubblico a seguito di produzione di documenti falsi, dichiarazioni mendaci o interdetti da pubblici uffici per effetto di sentenza.

I titoli di studio ammessi al Concorso

Di seguito i titolo di studio ammessi al concorso:

  • diploma di laurea (DL) in Scienze dell’educazione e della formazione, giurisprudenza, psicologia, sociologia;
  • laurea (L): L-19 Scienze dell’educazione e della formazione, L-14 Scienze dei servizi giuridici, L-24 Scienze e tecniche psicologiche, L-40 Sociologia;
  • laurea magistrale (LM): LM-50 Programmazione e gestione dei servizi educativi e formativi, LM-57 Scienze dell’educazione degli adulti e della formazione continua, LM-85 Scienze pedagogiche, LM-93 Teorie e metodologie dell’e-learning e della media education, LMG/01 Giurisprudenza, LM-51 Psicologia, LM-88 Sociologia e ricerca sociale;
  • laurea specialistica (LS): 56/S Programmazione e gestione dei servizi educativi e formativi, 65/S Scienze dell’educazione degli adulti e della formazione continua, 87/S Scienze pedagogiche, 22/S Giurisprudenza, 102/S Teoria e tecniche della normazione e dell’informazione giuridica, 58/S Psicologia, 89/S Sociologia, 49/S Metodi per la ricerca empirica nelle scienze sociali;
  • titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente.

Link utili: Bando del Concorso e come partecipare

Qui puoi trovare il Bando del Concorso, i chiarimenti e le domande e risposte frequenti

Qui ti puoi candidare al Concorso

 

 

Written By
More from Redazione

Le cose cambiano: un bel progetto contro bullismo ed omofobia

Segnaliamo un progetto chiamato lecosecambiano.org: questo sito web si pone come un...
Read More